ortovox safety academy

Ortovox Safety Academy

prenota ora

BOOK ONLINE

scegli la tua attività

Ortovox Safety Academy

Freeride and training advanced Ortovox

Corso intensivo e approfondimento delle conoscenze sui dispositivi A.R.T.VA, Dolomiti e Tonale

Richiedi maggiori info  
380 €
11, 12 e 13 gennaio 2019 - PASSO DEL TONALE
25, 26 e 27 febbraio 2019 - VAL DI FASSA
Durata: 2 giorni e mezzo
Partecipanti:
max. 24
Difficoltà:

PUNTI DI RITROVO

Ore 8.30 - Tonale, "Ponte di legno Ski school"
Ore 8.30 - Campitello di Fassa, maestri di sci "Ski Elitè"
Perfino i più esperti lupi di montagna te lo confermeranno: pratica e conoscenze non sono mai abbastanza in montagna in inverno! Perciò offriamo anche per esperti escursionisti di sci alpinismo il week-end sicurezza valanghe "Advanced". Premessa per il week-end sicurezza valanghe "Advanced" sono il nostro week-end basic o fondate conoscenze base. In questo corso approfondiremo tutto ciò che hai imparato nel corso basic o le conoscenze che già possiedi su escursioni, valanghe e ricerca con dispositivo A.R.T.VA. Punti di particolare importanza sono, oltre alla ricerca dei travolti in condizioni difficili, anche la gestione dell´escursione. Cosa è necessario per una preparazione ottimale? Cosa si deve portare nello zaino? A cosa si deve fare attenzione nelle tracce su terreni difficili? In due lunghe escursioni ti mostriamo anche come puoi risolvere i tipici problemi di un´escursione utilizzando semplici strumenti.
380 €
Durata: 2 giorni e mezzo
Partecipanti:
max. 24
Difficoltà:
Date:
11, 12 e 13 gennaio 2019 - PASSO DEL TONALE
25, 26 e 27 febbraio 2019 - VAL DI FASSA

BOOK NOW

LA QUOTA COMPRENDE:

  • 2 pernottamenti con mezza pensione
  • Attrezzatura d´alta qualitá a noleggio secondo la più attuale tecnologia di sicurezza ORTOVOX
  • Tariffe guide alpine e istruttori
  • Tre giorni tariffa corso e organizzazione

EXTRA:

  • Attrezzatura da escursione a noleggio (optional)

NOTE:

  • La località e la data potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e nivologiche
  • Maggiore concentrazione sull´area dell´escursione
  • Come gestire le tracce su terreni difficili
  • Come usare i metodi di valutazione fuori pista
  • Due lunghe escursioni e la possibilità d´imparare a risolvere i problemi con altri strumenti
  • Maggiore componente pratica del training
  • Comportamento corretto in caso di caduta di una valanga in condizioni difficili e realistiche

VAL DI FASSA, Val Mezdi [25, 26 e 27 Febbraio 2019]

Da annoverare e considerare sicuramente come una classica del fuoripista in Dolomiti. La Val Mezdì – solco naturale nel cuore delle Dolomiti – permette di compiere una vera e propria mini-traversata del Massiccio del Sella. Raggiunto il Sass Pordoi dall’omonimo passo con la funivia, dopo un’irrinunciabile “sbirciatina” al panorama mozzafiato, si calzano gli sci calando verso la forcella del Pordoi; di qui, in breve traversata puntando verso l’evidente piramide del Piz Boè, si cambia assetto preparandosi alla salita di circa un’ ora spingendo sulle pelli di foca fino a guadagnare – superata una grande conca naturale – il Rifugio Boè. Accanto, si apre il canale della discesa verso Corvara con un primo tratto che è sicuramente il più emozionante: l’ingresso obbligato in un canale roccioso, in seguito la discesa diventa meno impegnativa e gradevole prima dell’ultimissimo tratto caratterizzato da una impegnativa pendenza e dalla necessità di “inventare” la linea di discesa fra grandi massi rocciosi nell’alveo di quella che – d’estate – è praticamente una cascata. Si arriva così a Colfosco e ci si collega agli impianti e piste da sci del Sellaronda superando una strada forestale attraverso il bosco che corre proprio sotto numerose cascate di ghiaccio, altra attrazione di Colfosco.

 

PASSO DEL TONALE, Diavolo [11,12 e 13 gennaio 2019]

Fin da bambini, e crescendo nell’immaginario collettivo, il sentire la parola Diavolo richiama l’idea del male (se non del peccato) invece per chi ama sciare al Passo del Tonale Diavolo significa un’entusiasmante discesa  fuoripista, un’emozione che non si scorda. Dal Passo, con la telecabina si raggiunge in breve Passo Paradiso; e calzati gli sci, dalla stazione a monte si percorrono poche decine di metri sulla pista da sci, per poi uscire sulla destra ed intraprendere un lungo traverso lungo il costone della montagna verso destra, prestando attenzione a non perdere troppi metri di quota. Una cavalcata che ci conduce fin sotto al Passo del Diavolo:  si tolgono a questo punto gli sci (o si sgancia la tavola) per superare in salita un pendio di 100 mt. fino ad una evidente selletta incuneata nella cresta rocciosa. Affacciandosi e guardando giù, i primi metri della discesa incutono una certa apprensione anche perché si è “costretti” nel canale, ma gettato il cuore oltre l’ostacolo e scaldate le gambe con le prime curve, ogni timore lascia posto all’entusiasmo regalato da una sciata davvero appagante e di soddisfazione. Ci si ricollega facilmente, nel finale, alle ski weg verso gli impianti di risalita del Passo.

ATTREZZATURA A NOLEGGIO.

Mmove into nature offre un ampio servizio di noleggio attrezzature per le tue vacanze perfette all'aria aperta.

Prenota ora
Scegli la tua

ATTIVITÀ PREFERITA

Non importa se preferisci acqua o roccia, ti proponiamo l'attività giusta per te.