ortovox safety academy

Ortovox Safety Academy

prenota ora

BOOK ONLINE

scegli la tua attività

Estate

Safety First

Safety First

Per la Scuola di Alpinismo Mmove, Climbing Technology e Ortovox, l'esperienza in montagna è prima di tutto SICUREZZA.

L'outdoor significa natura, divertimento, adrenalina ma non solo. Per la Scuola di Alpinismo Mmove, Climbing Technology e Ortovox, l'esperienza in montagna è prima di tutto SICUREZZA.

Dopo due lunghi anni di collaborazione nasce “SAFETY FIRST” un vero proprio incubatore di procedure di sicurezza, dove aziende e professionisti del settore condividono know how, esperienze, strategie di prevenzione e di gestione dei rischi legati all'attività outdoor.

Il primo importante lavoro è stato firmato dalla collaborazione tra lo “Studio legale VZA di Viola e Zandonai” e la Scuola di Alpinismo Mmove che insieme hanno elaborato specifiche procedure e appositi disclaimer informativi, finalizzati a rendere più consapevole la scelta di ogni singola attività outdoor offerta dalla scuola.

La collaborazione di Climbing Technology, ha portato l'esperienza nella gestione dei DPI (dispositivi di sicurezza), anche in ambito professionale nel settore “no-work outdoor”.

Questo ha permesso al personale interno della Scuola di Alpinismo Mmove, inizialmente di intraprendere un percorso di certificazione per il controllo dell'integrità dei materiali forniti da CT, poi di sviluppare un sistema di tracciabilità, controllo e gestione “virtuosa” di ogni singola attrezzatura messa a disposizione dalla Scuola di Alpinismo Mmove.

La naturale evoluzione della collaborazione tra la Scuola di Alpinismo Mmove e Climbing Technology si affaccia sul mondo dei dispositivi di sicurezza anti valanga prodotti da Ortovox.

L'esperienza sviluppata nell'ultimo decennio con il programma didattico di “Ortovox Safety Academy” si amplia con il lancio di “procedure di sicurezza sui dispositivi invernali (artva e zaini airbag)” rivolte ai professionisti della montagna.

SAFETY FIRST ad oggi non vuole rappresentare solo lo sviluppo e l'implementazione di procedure “virtuose” destinate ad un ristretto gruppo di lavoro, ma si propone e si apre all'intero settore della sicurezza in montagna. Per questo sta per nascere un nuovo spazio digitale dove trovare informazioni, opportunità di contatto o nuove collaborazioni.